ServiziMenu principaleHome
Home > Eventi e News > Modifiche ai messaggi DESADV, ORDPRP, INVOIC

Modifiche ai messaggi DESADV, ORDPRP, INVOIC

 
Modifiche Ediel al messaggio DESADV

Vista l’esigenza di indicare nei documenti DDT i dati relativi a “Causale trasporto”, “Porto” e “Note”, ai fini dell’eventuale conservazione digitale degli stessi, il Comitato Tecnico Euritmo ha deciso quanto segue:

  • il “Porto” deve essere inserito nel campo CODCOND del record TOD. Nel tracciato è stata anche aggiunta una tabella con le codifiche standard previste. La descrizione del “Porto” deve essere riportata nel campo DESCOND1 dello stesso record;
  • la “Causale di Trasporto” deve essere inserita nel campo DESCOND2 del record TOD;
  • le “Note” devono essere inserite nel record FTX presente in testata documento (record al momento non previsto nello standard Eancom).

Sempre nel tracciato DESADV, sarà possibile indicare nel record FTX le “Condizioni di pagamento” (con le modalità già previste nel tracciato ORDERS).

I dettagli sono contenuti nel manuale aggiornato, disponibile nell’Area Riservata del sito Ediel, sezione “Standard EDI” pagina “Tracciati EDI”.

Il rilascio delle modifiche è previsto a far data dal prossimo 1 giugno 2015.

 
Modifiche Ediel al messaggio ORDPRP

Nel tracciato ORDPRP (Proposta d’ordine) sarà possibile indicare nel record FTX le “Condizioni di pagamento” (con le modalità già previste nel tracciato ORDERS).

I dettagli sono contenuti nel manuale aggiornato, disponibile nell’Area Riservata del sito Ediel, sezione “Standard EDI” pagina “Tracciati EDI”.

Il rilascio delle modifiche è previsto a far data dal prossimo 1 giugno 2015.

 
Modifiche Ediel al messaggio INVOIC

Nel tracciato INVOIC il numero di occorrenze del record ALT è stato aumentato a 99 (di riflesso, la modifica è stata apportata anche al tracciato NOTACC/NOTADD – Note di Credito/Debito). Ciò vuol dire che tale record può essere ripetuto fino a 99 volte.

I dettagli sono contenuti nel manuale aggiornato, disponibile nell’Area Riservata del sito Ediel, sezione “Standard EDI” pagina “Tracciati EDI”.

Il rilascio delle modifiche è previsto a far data dal prossimo 1 giugno 2015.

,